Grande successo della prima edizione del premio Filippo Gagliardi

filippo%20gagliardi1.jpgGrande successo della prima edizione del premio Filippo Gagliardi

 

Le due serate , organizzate con il patrocinio del comune di Montesano e la provincia di Salerno, hanno dato nuovo impulso, alla riscoperta di un personaggio mitico ed affascinante.
 
Sono quaranta anni che “don Filipe se ne andato. Sono 50 anni che questa bellissima chiesa, che è alla mie spalle, è divenuta il simbolo di Montesano…”
Con queste parole recitate , magistralmente dall’attore Francesco Mastrandrea  è cominciata la prima serata delle de dedicate al premio Filippo Gagliardi.
Il premio è una delle iniziative che si inserisce nei progetti della nascente, fondazione a lui dedicata, fortemente voluta,  sia dalla famiglia che dalla amministrazione comunale di Montesano  in persona del sindaco Antonio Manilia .e la provincia di Salerno
Ogni anno verranno assegnati , premi a chi si è distinto in vari capi della cultura , dell’arte della imprenditoria .
Questo anno si è pensato che  per ricordare una figura così speciale , fosse simpatico ospitare uno dei più prestigiosi concorsi di bellezza del mondo “miss Universo” Quindi si è avuto un ottimo mix tra bellezza cultura ed arte.
La serata è stata condotta dalla bellissima  Barbara Chiappini , l’istrionica  Silvia Binculli e Giuseppe Maria Galliano, quale coordinatore del premio.

I premi di questa prima edizione sono andati sono andati a:

Premio per l’intuizione imprenditoriale a  Fabio Pesce con la seguente motivazione.
“Operando sempre con grande intuito e cogliendo in anticipo le possibili trasformazioni della evoluzione del mercato e del gusto, ha conquistato una posizione di rilievo nel mondo industriale e commerciale contemporaneo.”
Premio alla carriera a Benedetto Gravagnuolo con al seguente motivazione:
“Dare, alla propria esistenza, un senso forte e deciso, nella ricerca di sempre più nuovi ed esaltanti traguardi nell’arte e nella scienza, inseguendo le forme nello spazio è stato un impegno costante, ed una affascinante, quanto, vittoriosa sfida, resa scintillante dai bagliori di una intelligenza mai doma.”
Premio per le attività meritorie  a Francesco Calvanese con la seguente motivazione:
“Esempio concreto, di cultura e  scienza,  si è sempre adoperato con impegno e sacrificio ,allo studio dei fenomeni delle migrazioni, mirando alla conservazione delle identità e dei patrimoni di conoscenza dei popoli “
Premio per l’editoria a Tullio Pironti con la seguente motivazione:
Per aver sempre diffuso, con decisione e passione,  e con riconosciuta pregiata professionalità, l’alto valore  culturale e sociale del ruolo della letteratura.
Premio per gli scambi culturali ad Alessandro Senatore, con al seguente motivazione:
“Per il suo solerte ed  instancabile impegno volto alla ricerca del dialogo e della creazione di relazioni e scambi culturali, attraverso la consapevolezza dei reciproci valori di appartenenza.
Premio alla diffusione dei prodotti italiani nel mondo  alla Antonio Amato SpA (ritira il premio Avv. Giovanni Falci) con la  seguente motivazione.
“Per aver, con la sua politica di marketing internazionale, dato lustro all’ Italia identificando il marchio con eventi di respiro mondiale.”
Premio per l’impegno sociale nel cinema:
Al regista Francesco Felli  Per il modo, colto e raffinato, con cui ha saputo narrare  le problematiche relative all’ alzheimer con il suo cortometraggio “Ogni Giorno” interpretato da Carlo delle Piane  e Stefania Sandrelli.
Sono poi stati assegnati vari riconoscimenti per tutti coloro che a varia titolo hanno collaborato per la riuscita dell’evento:
Anna Chiara Gravagnuolo (autrice Rai e giornalista) Angela Creta (consulente in comunicazione) Ilaria Sollazzo ( giornalista e conduttrice televisiva).Preoff. Ezio Ghedini
I premi sono sati realizzati dal maestro Biagio Landi che ha appositamente creato una serie di bassorilievi , rappresentanti la cattedrale di Montesano realizzata da Filippo Gagliardi in onore della Mamma.
L’evento organizzato dalla Strive di Benevento,  in collaborazione con il Centro studi Diapason, ha la firma di: Antonio Bruno , Francesca Cammerlengo ,Geremia Forlenza.
Un particolare riconoscimento è andato a Felice De Martino promotore della manifestazione ed autore della “Repubblica dei gigli bianchi” racconto edito da Pironti , ispirato alla vita di Filippo Gagliardi.
La seconda serata del premio ha visto la messa in scena: di:  “Una Favola Vera” di cui è autrice Dina del Gaiso e Regista Arturo Murante.
Il lavoro è consistito in una ettura ,con immagini, suoni del testo teatrale,  ispirato alla vita di Filippo Gagliardi, liberamente tratto dal romanzo “La Repubblica dei Gigli Bianchi”
Veramente lodevole l’interpretazione dell’attore che Lello Conte che ha saputo reggere un monologo di più di 90 minuti appassionando e commuovendo gli spettatori.
Un plauso va anche alla giovanissima  Mascolini , bravissima nella sua parte.
Durante il periodo del premio si è anche tenuto la mostra   “La dimensione della materia”
Esposizione di sculture, bassorilievi e oggetti d’arredamento del Maestro Biagio Landi.
Entrambi le manifestazioni sono state videoriprese ed andranno in onda sia su Sky che su varie emittenti terrestri.
L’intero evento sarà mandato integralmente nella prossima settimana su “Rete 105”

 

Un pensiero su “Grande successo della prima edizione del premio Filippo Gagliardi

Lascia un Commento