Una tazza di tè al giorno

una%20tazza%20di%20t%C3%A8.jpg

Il tè mostra effetti simili ai farmaci

studiati per combattere queste patologie.

Bbc online

 

Bere una tazza di tè al giorno può aiutare a combattere l’Alzheimer e i problemi legati alla memoria.

 

Uno studio dell’Università di Newcastle rivela come sia il tè verde che quello nero abbiano il potere di inibire l’attività di enzimi chiave del cervello legati al funzionamento della memoria.

 

I risultati dello studio, pubblicati sulla rivista Phytotherapy research, potrebbero aiutare gli scienziati a sviluppare nuovi trattamenti anti-Alzheimer.

 

La malattia del Alzheimer è causata dalla riduzione dei livelli di acetilcolina nel cervello: nei test di laboratorio, la squadra di Newcastle ha verificato che sia il tè verde che quello nero hanno inibito l’attività dell’enzima acetilcolinesterasi (AChE).

 

E hanno scoperto che entrambi i tè inibivano l’attività di un secondo enzima, detto butirilcolinesterasi (BuChE), trovato nei depositi proteici nel cervello dei pazienti con Alzheimer.

 

Il tè verde si è inoltre mostrato efficace anche contro l’attività del beta-secretasi, che ha un ruolo fondamentale nella produzione di questi depositi.

 

Ad oggi non esiste una cura definitiva per l’Alzheimer, ma solo terapie che ne rallentano la progressione ed i farmaci attualmente sul mercato hanno ancora molti effetti collaterali .

 

I ricercatori dell’Università di Newcastle ora stanno lavorando per esaminare gli effetti del tè verde anche con test clinici, con l’obiettivo di sviluppare un medicinale a base di tè contro l’Alzheimer.

 

 

Una tazza di tè al giornoultima modifica: 2008-08-27T12:40:00+00:00da bravo_cook
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento